La citazione di Oggi 28 Ottobre

28 ottobre 2020

« »

Accanto alla finestra è appeso un termometro, leggo la temperatura della stanza: diciotto gradi. Piuttosto gradevole: Eppure ho freddo. Vado nell’ambulatorio, prendo un’aspirina. Sarai forse sorpreso di quanto siano precisi i miei ricordi di quel giorno, di quelle ore. Ci ricordiamo con tanta esattezza soltanto degli avvenimenti storici dei quali siamo stati testimoni oculari, oppure delle circostanze in cui è avvenuta la morte di una persona cara, e ne parliamo allo stesso modo, con l’identica assurda pedanteria: era martedì, l’una e mezza del pomeriggio, il ventotto di ottobre

Sándor Márai, Divorzio a Buda, 1935, tr. it. L. Sgarioto, Adelphi, Milano, 2002, p. 170

La vita del giudice Kristóf Kómives, nella città di Budapest, fra le due guerre, segue un ritmo regolare, e i giorni scorrono seguendo il calendario pubblico delle udienze civili e quello privato della famiglia. Alla vigilia di una causa di divorzio che deve presiedere, l’uomo riceve la visita di un suo vecchio compagno di scuola – Imre Greiner – che ora è medico ed è uno dei coniugi il cui matrimonio – con una donna di nome Anna – dovrebbe essere sciolto l’indomani. Entrambi alle soglie dei quarant’anni, il giudice e il dottore non si sono mai frequentati, ma le loro vite sono strette da un nesso imprevedibile e involontario, che verrà svelato nel corso del lungo racconto che Imre  fa al giudice. La memoria gioca un ruolo decisivo, sia per Kristóf che ascolta episodi del passato a cui non aveva più ripensato (se non in sogno), sia per il medico, che rievoca i più minuti dettagli del giorno in cui la realtà ha perso, per lui, il suo senso familiare, pur rimanendo tutte le cose – in apparenza – al loro posto, nello spazio e nel tempo. 

Dicono del libro

 

Altre storie che accadono oggi

Il Blog: Dicono del tempo

Il tempo versatile di Mika Vainio

Tre orologi su un muro bianco segnano la stessa ora, ma ogni lancetta dei minuti scorre con la propria cadenza. Dei microfoni collegati agli orologi ne amplificano il battito, restituendo nella sala un ritmo irregolare. Si tratta dell'installazione 3 x Wall Clocks dell'artista finlandese Mika Vainio, risalente al 2001: un'opera - con le parole del suo autore - che "si basa su un'idea molto versatile del tempo", un'opera che  riflette sul concetto di sincronicità e misurazione. 3 x Wall Clokcs è esposta - insieme ad altre sound ...

Giochiamo con

I giochi di Pagina 99


Dal febbraio 2014 al gennaio 2015 Diconodioggi ha collaborato con il settimanale Pagina99 proponendo ai lettori giochi collegati al tempo, alla memoria e alla scrittura.

Ecco il catalogo. La pubblicazione del giornale è ripresa nel novembre 2015 e, con essa, anche i giochi.


Illusioni alfabetiche, gioco del 19 marzo 2016

Gioco pubblicato su Pagina99 del 19 marzo 2016 C’è chi ha trovato (e fotografato) l’intera sequenza delle lettere dell’alfabeto nelle ali delle farfalle, o nelle foto dall’alto di campi e città....

DeeJay TV


Da ottobre a dicembre 2014 Diconodioggi ha collaborato con il programma Dimmi quando di DeeJay Tv, scegliendo le citazioni del giorno, presentate da Diego Passoni e recitate da lettori speciali.

Ecco alcune registrazioni



Stefano Bollani

Citazione del 12 novembre 2014 Stefano Bollani legge diconodioggi a DeeJay TV

Alfabeta 2

#alfagiochi con “Alfabeta2”

Da dicembre 2016 Antonella Sbrilli tiene una rubrica quindicinale di giochi con i lettori e le lettrici sulla rivista on line “Alfabeta2“: giochi con le parole, con la scrittura,...