#ComePerec – il gioco del 18, 19 e 20 ottobre e le tweet-antologie

Il 18, il 19 e il 20 ottobre del 1974 cadevano di venerdì, sabato e domenica.
In quei tre giorni lo scrittore Georges Perec – nei caffè o sulle panchine della place Saint-Sulpice a Parigi – prese nota di “tutto quello che non si osserva, quello che non ha importanza: quello che succede quando non succede nulla se non lo scorrere del tempo, delle persone, delle auto e delle nuvole”.

timbre Di quella sosta di tre giorni e delle osservazioni che ne derivano è prova il Tentative d’épuisement d’un lieu parisien  tradotto in italiano e curato da Alberto Lecaldano, Tentativo di esaurimento di un luogo parigino  (Voland 2011).
Nel 2013, il 18, il 19 e il 20 ottobre cadono nuovamente di venerdì, sabato e domenica.
Per onorare questi tre giorni e Georges Perec che li scelse in un fine settimana di quasi quarant’anni fa, diconodioggi propone un gioco e un hashtag: #ComePerec

Si partecipa così:
– si sceglie un luogo da osservare, impegnandosi a trascorrervi un po’ di tempo nei tre giorni;
– si inviano a @diconodioggi non meno di 5 e non più 10 tweet con le proprie osservazioni
– uno dei tweet deve indicare il luogo e ogni tweet deve riportare l’hashtag #ComePerec
Alla fine del gioco, i tweet vengono raccolti in tweet-antologie.
Antonella Sbrilli (@asbrilli)

.

tre_giorni

Ed ecco le tweet-antologie:

Lo storify in ordine cronologico #ComePerec timeline

Gli storify in ordine alfabetico:
#ComePerec Dalla A alla C
#ComePerec Dalla D alla I
#ComePerec Dalla L alla M
#ComePerec Dalla N alla Z

I tweet-book:
Come_Perec Ecco per mecome Perec secondo me Strade come Perec 

@diconodioggi: #ComePerec Il tempo
@diconodioggi: Ecco, per me #ComePerec Le date

@atrapurpurea: #ComePerec secondo me
@atrapurpurea: #ComePerec STREET
@atrapurpurea: Tram…#ComePerec
@atrapurpurea: In bici #ComePerec
@atrapurpurea: Al bar #ComePerec

@atrapurpurea: Al parco e in giardino #ComePerec
@atrapurpurea: Piove su #ComePerec
@atrapurpurea: I cani di #ComePerec
@atrapurpurea: Le finestre di #ComePerec
@atrapurpurea: #ComePerec Dalla notte al giorno e dal giorno alla notte

@atrapurpurea: Le donne di #ComePerec
@atrapurpurea: Com’era il vostro cielo durante #ComePerec?
@atrapurpurea: Il mare di #ComePerec
@atrapurpurea: In silenzio… #ComePerec
@atrapurpurea: Buio/Luce #ComePerec
@atrapurpurea: Voci #ComePerec
@atrapurpurea: Bambini #ComePerec
@atrapurpurea: Musica #ComePerec

E uno scambio di idee sul tema, sul sito Twitteratura.it


CondividiShare on Facebook269Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

4 Comments

  1. Sono amica di Giuseppe Povia (?) | EN TRADUISANT TRANSLATION
    Ott 10, 2013 @ 12:51:29

    […] a #ComePerec, segui la @Micronarrativa, che linguaggio adotti e chi o cosa adotti del linguaggio per […]

    Reply

    • Diconodioggi
      Ott 12, 2013 @ 17:21:18

      grazie della segnalazione del blog e della citazione…

      Reply

  2. Fabrizio Sabelli
    Ott 17, 2013 @ 16:06:31

    “…Tuffarsi. Buttarsi. Sicuro. Verso la perpetua riconquista del tempo e della vita. Verso la lucidità immediata, Verso la sensibilità che illumina. Tuffarsi. Sicuro. Tuffarsi. Verso un giorno da mettere al mondo.” (Con queste parole si chiude il bellissimo libro di George P. “Il Condottiero” che consiglio a tutti di leggere. Profetico in questo nostro periodo di crisi.

    Reply

  3. Maristella Tagliaferro
    Ott 18, 2013 @ 18:38:34

    @Diconodioggi Proverò a partecipare osservando scorci di #cielo perché in questo weekend sarò in luoghi diversi del #Veneto
    Ma e’ proprio a place Saint-Sulpice che ho avuto la prova che il tempo non esiste, che tutte le linee si intersecano #comePerec

    Reply

Lascia un commento

*