1421965

Al Centre Pompidou di Parigi è conservata un’opera dell’artista Giulio Paolini, una fotografia applicata su tavola il cui titolo è la serie di numeri 1421965.
L’immagine rappresenta una situazione concettuale: nello studio torinese dell’artista, fra barattoli di colore e pennelli, il fotografo Franco Aschieri, di spalle, punta l’obiettivo su Paolini mentre questi, con le braccia allargate, sposta una grande tela bianca. Il fotografo in primo piano e l’artista che proietta la sua ombra sulla tela sono entrambi ripresi da una macchina fotografica posta dietro di loro, con un autoscatto.
I numeri del titolo rimandano alla data del giorno, che era domenica 14 febbraio 1965. Un giorno, in cui un fotografo avrebbe potuto  fotografare un quadro che avrebbe potuto essere dipinto. Una riflessione sul rapporto fra attuale ed eventuale e sul tempo, che induce continuamente a una scelta fra le possibilità.
L’immagine e la scheda dell’opera sono pubblicate nel sito della fondazione Paolini, con il commento di Maddalena Disch.
Antonella Sbrilli (@asbrilli)


CondividiTweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on LinkedIn0Email this to someone